Tag: valutazione

una questione di metodo

Posted on Giugno 24, 2020 in filosofia

10 parole da ricordare per una lezione perfetta:

1) EDUCATION 
   Mettere l'educazione al centro del processo di formazione 
   e non l'istruzione. 
   "Ministero della pubblica educazione"
2) TRAINING
   Rivolgere la formazione del docente alle vision pedagogiche
   e non solo alle conoscenze tecniche, specifiche della materia. 
3) LIFE
   Sviluppare life skills, le competenze trasversali 
   attraverso percorsi di educazione emotiva, educazione 
   affettiva, educazione alla bellezza, educazione alimentare,    
   educazione digitale, educazione alla cittadinanza attiva.  
   Metodo: Peer education
4) TIME
   Tenere una lezione per max 3/4 d'ora con aggiunta di un
   intervallo.
   Metodo: Microelearning
5) CUSTOMIZED
   Permettere allo studente di selezionare un percorso
   personalizzato e non standardizzato in modo da rendere 
   più attraente la scuola.
6) LAB
   Indirizzare l'apprendimento al fare nella dimensione
   laboratoriale proponendo compiti legati al digitale,
   alle arti, alla vita reale. 
   Metodo: Didattica laboratoriale
7) QUALITY
   Restituire un giudizio qualitativo e argomentato.
   La valutazione è sempre legata alla performance 
   e non alla persona. 
8) RATING
   Non tenere conto della media dei voti perché da essa
   risulta un numero non reale che non tiene conto
   dell'evoluzione del processo. 
9) QUESTION
   Ottenere corresponsabilità, fiducia e partecipazione con: 
   la formulazione di domande dopo la lezione e una check list
   per ogni consegna proposta. 
10) SPACE
    Organizzare gli spazi di apprendimento.

gli studenti con bisogni educativi speciali

Posted on Giugno 25, 2018 in concorso

Occorre che la sapienza educativa del docente non si esaurisca nella lezione alla classe ma miri piuttosto a condurre la classe al traguardo prefissato in un’affascinante corsa a orientamento, in cui colui che guida ha la bussola anche per chi rischia di perdersi: il docente guida l’interazione, intervenendo per ri-orientare in caso di necessità.

  • Handicap e Costituzione
  • Disabilità – l.104/1992
  • Linee guida NM.2009 – TU integrazione scolastica
  • La certificazione H
  • Diagnosi funzionale DF
  • Profilo dinamico funzionale PDF
  • Piano educativo individualizzato PEI
  • La valutazione degli alunni disabili
  • I gruppi di lavoro GLH
  • Il progetto di vita
  • L’ICF

 

  • Assegnazione posti di sostegno
  • La specializzazione dell’insegnante di sostegno
  • La collaborazione del personale ausiliare
  • La scuola in ospedale
  • L’istruzione domiciliare
  • I disturbi specifici di apprendimento DSA
  • La diagnosi dei DSA
  • Il piano didattico personalizzato PDP
  • Strumenti compensativi e misure dispensative
  • Il docente referente d’istituto
  • La valutazione degli alunni con DSA
  • Gli alunni stranieri
  • Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione
  • Il conseguimento del titolo conclusivo I ciclo
  • La distribuzione delle classi

 

  • .
  • La valutazione degli alunni stranieri
  • Linee guida 2014
  •  Bisogni educativi speciali BES
  • PDP senza certificazione
  • I centri territoriali di supporto
  • GLHI – CM.8/2013
  • Piano annuale per l’inclusività PAI
  • Inclusione e disabilità – l.107/2015
  • AdG.378
  • Merito ed eccellenza