Tag: maturità

nietzsche e pirandello

Posted on Aprile 28, 2020 in filosofia

                ... c’è una maschera per la famiglia
                           Una per la società
                           Una per il lavoro
                           E quando stai solo
                            resti nessuno ... 
Donna che piange è un dipinto (60×49 cm, olio su tela)
realizzato nel 1937 dal pittore spagnolo Pablo Picasso 
e conservato nella galleria Tate Modern (Londra).
Pirandello dichiara di Nietzsche in un’intervista del 1936: 
Nietzsche diceva che i Greci alzavano bianche statue contro 
il nero abisso per nasconderlo. Io le scrollo invece, 
per sollevarlo ...  
Analogie e differenze fra i due autori:
MORALISMO: Si occupano della natura umana smascherando il gioco 
delle parti, la menzogna dentro cui gli uomini sono inseriti.
CRITICA AL CRISTIANESIMO: Biasimato perché mortifica la vita, 
è rinuncia alla vita terrena in vista dell'aldilà. 
MASCHERA: L'uomo è un attore che recita un ruolo imposto 
dal mondo esterno, dalla morale, dalle norme sociali. 
In Pirandello gli uomini però ne sono consapevoli 
e desiderano ribellarsi alla maschera. (La carriola, 
Uno, nessuno e centomila, Questa sera si recita a soggetto)
MENZOGNA: La menzogna nella quale vive l'uomo per Nietzsche 
è millenaria mentre per Pirandello appartiene alla quotidianità.
PAZZIA: E' un giudizio morale della folla che non accetta 
chi rompe la maschera. La follia è per entrambi un anelito 
di libertà, è l'anticipazione di un tempo futuro giusto.
PROSPETTIVISMO: Abolizione del concetto di verità assoluta 
e decostruzione di un Io unitario. Relativismo assoluto nel 
dichiarare che i fatti non esistono ma vi sono solo 
interpretazioni dei fatti stessi (Così è, se vi pare). 
In Nietzsche la Volontà di potenza rompe il relativismo. 
In Pirandello vi è il concetto di ipocrisia per sopravvivere 
e solo la Dimissione è capace di abbandonare le false identità 
(Il fu Mattia Pascal). 

ecco come si calcola il voto dell’esame di stato

Posted on Marzo 5, 2013 in IL LABORATORIO DIDATTICO

pussia600Punteggi con la valutazione massima ottenibile

  • Credito scolastico: 25 punti
  • 1° prova scritta: 15 punti
  • 2° prova scritta: 15 punti
  • 3° prova scritta: 15 punti
  • Colloquio: 30 punti
  • Totale: 100 punti
  • Bonus* 5 punti

Al colloquio l’esito che garantisce la sufficienza equivale a 20 punti mentre il massimo del punteggio del colloquio è 30 punti.
*Bonus max di 5 punti per coloro che riportano almeno 15 punti di Credito e 70 punti nelle prove d’esame

Ecco i nuovi criteri per attribuire la Lode, da quest’anno occorre essere in possesso di tutti e tre requisiti:

  1. Punteggio massimo nelle tre prove scritte (45 punti), nel colloquio (30 punti) e di credito (25 punti) senza fruire del Bonus di 5 punti a disposizione della commissione.
  2. Almeno 8 decimi in tutte le materie nella pagella dell’ultimo anno.
  3. Deliberazioni per l’attribuzione dei massimi punteggi delle prove e del credito dell’ultimo anno assunte all’unanimità.

TABELLA PER IL CALCOLO DEL CREDITO SCOLASTICO

Media dei voti CREDITO SCOLASTICO

1 anno   2 anno   3 anno

M = 6                   3-4        3-4            4-5
6 < M = < 7         4-5        4-5            5-6
7 < M = < 8         5-6        5-6            6-7
8 < M = < 10       6-8        6-8           7-9