Tag: labirinto

c’è un’isola, creta…

Posted on Novembre 23, 2014 in [email protected]

minotauro2

C’è un’isola, Creta, in mezzo al livido mare,
bella e ricca, cinta dall’onde; e là uomini
innumerevoli, senza fine, e novanta città:
miste le lingue: ci sono gli Achei,
gli Eteocretesi magnanimi, e i Cidoni,
i Dori divisi in tre stirpi e i gloriosi Pelasgi;
tra l’altre, Cnosso, grande città, e là Minosse
per nove anni regnava, l’amico del grande Zeus

Canto IXX dell’Odissea

 

creta

 

 

 

 

 

CRETA

MINOTAUR

FILMCARDS-LUMA FILM: Cnosso e Festo

Antiche civiltà del Mediterraneo – Lez 05 – La civiltà Minoica

Molte grandi opere pertanto della città vostra (Atene) qui si ammirano, ma a tutte una ne va di sopra per grandezza e per valore; perocché dice lo scritto di una immensa potenza cui la vostra città pose termine, la quale violentemente aveva invaso insieme l’Europa tutta e l’Asia, venendo fuori dal mare atlantico. Infatti allora per quel mare la si poteva passare; che innanzi a quella foce stretta che si chiama, come dite voi, colonne d’Ercole, c’era un isola. E quest’isola era più grande della Libia e dell’Asia insieme… In tempi posteriori per altro, essendo succeduti terremoti e cataclismi straordinari, nel volgere di un giorno e di una brutta notte […] tutto in massa si sprofondò sotto terra, e l’isola Atlantide similmente ingoiata dal mare scomparve. Platone nel Timeo

Miti e leggende – Atlantide, Minosse, Argonauti

CRETA 2

LA CIVILTA’ MICENEA

Antiche civiltà del Mediterraneo – Lez 06 – La civiltà Micenea

L’episodio più noto dell’espansione micenea verso Oriente fu la conquista della città di Troia.

LA GUERRA DI TROIA. Tra mito e mistero

Guerra di Troia Stargate

la mandragola

Posted on Luglio 12, 2012 in [email protected]

L’opera di Machiavelli ha avuto nel 1965 una versione cinematografica con lo stesso titolo de La mandragola diretta da Alberto Lattuada e interpretata da Philippe Leroy nel ruolo di Callimaco, Rosanna Schiaffino nel ruolo di Lucrezia, Jean Claude Brialy nel ruolo di Ligurio, Romolo Valli nel ruolo del notaio Nicia, Nilla Pizzi nel ruolo di Sostrata, Armando Bandini nella parte di Siro e Totò nella parte di frate Timoteo.

Messa all’indice per anni a causa delle tematiche scabrose e della sua spregiudicatezza, la moderna opera di Macchiavelli viene proposta dal regista Edoardo Sala dirigendo uno straordinario Mario Scaccia in un’opera assolutamente inedita e mai trasmessa al cinema o in televisione. Considerata il capolavoro del teatro italiano del ‘500 e definita da Goldoni la più bella commedia italiana in assoluto, la Mandragola è caratterizzata dalla perfetta costruzione drammaturgica, dalla limpidezza del linguaggio, e dall’acuta introspezione psicologica dei personaggi. Uno spaccato impietoso di unumanità falsa e bigotta, dove il guadagno personale, da perseguire con ogni mezzo, sembra essere lunica ragione di vita; una commedia amara, pur dai toni burleschi, in cui l’autore gioca con una potente satira sulla corruttibilità della società italiana dell’epoca.

Spagna 1944. La piccola Ofelia è divisa tra la dura realtà e un mondo fiabesco scoperto alla fine di un Labirinto. Il Fauno, una creatura magica e inquietante, guardiano del Labirinto, rivela ad Ofelia che lei è la principessa scomparsa di un antico reame. Tre sono le prove che la piccola dovrà superare per tornare nel suo regno per sempre

Un film di Stefano Bessoni
Con Lorenzo Pedrotti Jun Ichikawa Franco Pistoni Francesco Martino e Orfeo Orlando

Brillante descrizione della mandragola di Hermione Granger durante Erbologia al Secondo anno!

Hitler e l’occulto