Crea sito

questionario motivazionale

Posted on Novembre 22, 2012 in IL LABORATORIO DIDATTICO

PROGETTO ‘MATURANDO’

La qualità degli interessi, degli atteggiamenti e dei valori di una persona sono elementi che influiscono in modo sostanziale sul suo adattamento sociale e professionale. Nell’ambito della didattica assume particolare rilevanza l’analisi delle motivazioni, dal momento che la riuscita in una determinata performance è il risultato di (almeno) due variabili: l’attitudine e l’interesse. E non è detto che l’una implichi l’altra: una persona può essere in possesso di attitudini sufficienti per svolgere una determinata attività ma non avere alcun interesse nel farlo; oppure può manifestare grande interesse verso un lavoro per il quale non ha le attitudini necessarie. Misurare entrambe le variabili consente di effettuare una previsione più attendibile del rendimento e della soddisfazione del soggetto in una specifica occasione.

P.E.Balboni (Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, 2002) riconduce l’analisi della motivazione a tre macrocategorie di base:

  • Il dovere, ossia l’obbligo ad apprendere che, se non supportato da effettivo interesse, produce apprendimento ma non acquisizione: i contenuti vengono infatti immagazzinati nella memoria a breve termine e ben presto dimenticati.

  • Il bisogno, motivazione legata all’emisfero cerebrale sinistro, in cui il discente è razionalmente consapevole di avere bisogno di sviluppare delle conoscenze specifiche per raggiungere uno scopo.

  • Il piacere, motivazione essenzialmente legata all’emisfero destro, ma che può coinvolgere anche il sinistro divenendo, in tal modo potentissima.

    QUESTIONARIO MOTIVAZIONALE

Se ti trovi in un momento particolare della tua esperienza formativa, prova questo percorso motivazionale: ti aiuterà a riflettere sulla tua situazione, a valutare le risorse che stai investendo per fronteggiare il tuo impegno scolastico, ad analizzare quello che ti sta succedendo usando chiavi di lettura diverse. Le domande rilevano :

  • la motivazione allo studio
  • i propositi di studio
  • le discipline di studio preferite
  • le previsioni di scelta

Comincia con un questionario conoscitivo

  • Mi chiamo
  • Ho                  anni
  • La mia classe è la
  • Giudico il mio percorso formativo (positivo, problematico, …)
  • perché
  • Mi piace soprattutto studiare queste discipline
  • Ritengo (utile, inutile, …)                                               una fase preparatoria all’esame di maturità
  • perché
  • Mi piacerebbe preparare il lavoro multidisciplinare per l’esame di maturità con questi insegnanti
  • Mi piacerebbe trattare di questi argomenti
  • Riscontro in me attitudini e interesse per
  • Dispongo di un computer (portatile, fisso, tablet,…)
  • che uso per
  • Vorrei approfondire queste applicazioni
  • Mi piacerebbe aiutare il gruppo di lavoro per l’organizzazione del Progetto ‘Maturando’
  • occupandomi di
  • sono disponibile a realizzare ricerche utilizzando il Blog
  • Alla fine del quinquennio della scuola superiore vorrei
  • Ho avuto queste esperienze nel mondo del lavoro
  • e le ritengo
  • Mi piacerebbe incontrare questi esperti
  • relativamente a questi settori lavorativi

Il questionario ha una scala di valori da 1 a 5 (per niente motivato -1, poco motivato – 2, non motivato del tutto – 3, abbastanza motivato – 4, molto motivato – 5).

Se ottieni un punteggio alto in questa scala significa che:

  • studi con impegno e volontà
  • sei consapevole dell’importanza dell’impegno personale e perseveri anche se un compito richiede molto tempo e fatica, è noioso o non ti piace, per portare a termine un lavoro iniziato
  • hai desiderio e curiosità di conoscere e sai dare significato a ciò che studi
  • studi per migliorare come persona
  • sei autonomo
  • provi piacere in ciò che studi individuando valide motivazioni allo studio e mantenendo un atteggiamento positivo verso la scuola e l’impegno scolastico

Il questionario:

  • valuta l’inclinazione a dare il meglio di sé quando ci si può misurare con compiti di difficoltà sempre maggiore e si riceve un feedback sulla prestazione resa;
  • valuta l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si può sperimentare cose sempre nuove e lavorare su più attività contemporaneamente, invece che su attività ripetitive;
  • misura l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si possono assumere posizioni influenti e guidare gli altri;
  • misura l’inclinazione a dare il meglio di sé quando si può lavorare in gruppo e si può ricevere sostegno dai tutor.

 

 

Adesso compila on line il questionario motivazionale!

 

 

 

 

 

 

1. Nella vita di tutti i giorni, di fronte ad un problema, penso di essere capace di…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) fermarmi a riflettere prima di agire
  1   2   3   4   5
b) fare un piano delle cose da fare
  1   2   3   4   5
c) affrontare la situazione con determinazione
  1   2   3   4   5
d) riconoscere gli errori che ho commesso
  1   2   3   4   5
e) prevedere le conseguenze dei miei comportamenti
  1   2   3   4   5
f) confrontarmi con punti di vista diversi dal mio
  1   2   3   4   5
g) concentrarmi su quello che sto facendo
  1   2   3   4   5
h) non farmi prendere dal panico
  1   2   3   4   5
2. Nell’affrontare le difficoltà connesse al mio rendimento scolastico …

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) so di poter contare su me stesso/a
  1   2   3   4   5
b) ritengo di avere delle energie per affrontare il problema
  1   2   3   4   5
c) non mi demoralizzo
  1   2   3   4   5
3. I miei valori nei confronti della cultura…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) la cultura è un mezzo per realizzarsi
  1   2   3   4   5
b) nella cultura puoi trovare un’importante fonte di soddisfazione
  1   2   3   4   5
c) la formazione deve essere un diritto di tutti
  1   2   3   4   5
d) sulla formazione non ci devono essere discriminazioni
  1   2   3   4   5
e) attraverso la formazione la persona acquista l’indipendenza economica
  1   2   3   4   5
f) avere una formazione culturale dà grande sicurezza alla persona
  1   2   3   4   5
g) la cultura è uno strumento di prestigio personale
  1   2   3   4   5
4. Nella mia vita adulta la formazione occuperà un posto:

(da 1 = poco importante a 5 = molto importante)

  1   2   3   4   5
5. Nella mia vita adulta il lavoro occuperà un posto:

(da 1 = poco importante a 5 = molto importante)

  1   2   3   4   5

 

6. Durante la mia ultima esperienza di lavoro…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) non trovavo difficile capire le regole
  1   2   3   4   5
b) sapevo cosa mi veniva chiesto
  1   2   3   4   5
c) riuscivo a lavorare bene con gli altri
  1   2   3   4   5
d) capivo ciò che i miei superiori volevano da me
  1   2   3   4   5
e) sapevo come svolgere i compiti che mi venivano dati
  1   2   3   4   5
f) sapevo relazionarmi con i superiori
  1   2   3   4   5
g) sapevo relazionarmi con i colleghi
  1   2   3   4   5
h) ero in grado di valutare la mia prestazione
  1   2   3   4   5
7. Penso che un’azienda da un giovane lavoratore si aspetti…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) flessibilità
  1   2   3   4   5
b) spirito di iniziativa
  1   2   3   4   5
c) capacità di lavorare in gruppo
  1   2   3   4   5
d) impegno e determinazione
  1   2   3   4   5
e) capacità di adattamento
  1   2   3   4   5
f) disponibilità a formarsi ancora
  1   2   3   4   5
8. In questa fase di orientamento in uscita…(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)
a) ho in testa un mio progetto professionale
  1   2   3   4   5
b) per poter realizzare il mio progetto professionale posso superare tutti gli ostacoli che incontro
  1   2   3   4   5
c) non so quanto ci vorrà per realizzarlo, ma so che raggiungerò il mio obiettivo professionale
  1   2   3   4   5
d) ho un interesse professionale preciso e voglio seguirlo
  1   2   3   4   5
9. La mia possibilità di trovare lavoro è dovuta soprattutto a…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) alle mie competenze, al mio titolo di studio
  1   2   3   4   5
b) all’aiuto che qualcuno mi potrà offrire
  1   2   3   4   5
c) alla mia motivazione e determinazione nel volerlo trovare
  1   2   3   4   5
d) alla fortuna che mi accompagnerà nella ricerca
  1   2   3   4   5
e) alla mia capacità e al mio impegno nel valutare le diverse opportunità
  1   2   3   4   5
f) alle raccomandazioni su cui posso contare
  1   2   3   4   5
g) alla mia disponibilità e al mio spirito di adattamento
  1   2   3   4   5
h) al miglioramento della situazione economica generale
  1   2   3   4   5
i) alla mia capacità di non abbattermi se farò fatica a trovarlo (di fronte alle difficoltà)
  1   2   3   4   5
l) all’approvazione di nuove leggi a favore dell’occupazione giovanile
  1   2   3   4   5
10. Per aumentare le mie opportunità di trovare lavoro:

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) collaboro con alcuni amici per cercare insieme informazioni e confrontare strategie
  1   2   3   4   5
b) vorrei partecipare a dei percorsi di orientamento per avere un aiuto
  1   2   3   4   5
c) preferisco consultare un esperto
  1   2   3   4   5
d) leggo tutti i giorni gli annunci economici sul giornale
  1   2   3   4   5
e) faccio ricerche su internet
  1   2   3   4   5
f) vado presso i Centri per l’Impiego (ex-uffici di collocamento)
  1   2   3   4   5
g) invio il mio curriculum in modo mirato
  1   2   3   4   5
h) partecipo a dei concorsi
  1   2   3   4   5
i) sono disponibile per dei colloqui di selezione
  1   2   3   4   5
11. Per aumentare le mie possibilità di inserimento lavorativo, sono disponibile a…

(da 1 = per niente vero a 5 = molto vero)

a) investire in percorsi formativi finalizzati
  1   2   3   4   5
b) accettare contratti di lavoro di qualsiasi tipo (a tempo determinato, stagionale, temporaneo)
  1   2   3   4   5
c) svolgere percorsi di tirocinio che mi permettano di acquisire competenze
  1   2   3   4   5
d) fare esperienze lontano da casa
  1   2   3   4   5
e) fare esperienze diverse nell’attesa di mettere a fuoco un mio progetto professionale
  1   2   3   4   5
12. Essere senza un progetto professionale:

(da 1 = per niente a 5 = molto)

a) mi fa sentire diverso/a dagli altri
  1   2   3   4   5
b) mi fa sentire in colpa verso la mia famiglia
  1   2   3   4   5
c) è causa di discussione con il/la mio/a partner
  1   2   3   4   5
d) mi impedisce di riempire la giornata
  1   2   3   4   5
e) mi impedisce di sviluppare competenze
  1   2   3   4   5
13. Per il futuro:

(da 1 = per niente a 5 = molto)

a) credo che si realizzeranno i miei desideri
  1   2   3   4   5
b) troverò un lavoro che mi darà soddisfazione
  1   2   3   4   5
c) raggiungerò una buona posizione lavorativa
  1   2   3   4   5
d) non incontrerò delle grosse difficoltà nell’ambiente di lavoro
  1   2   3   4   5
e) riuscirò a trovare il lavoro che mi interessa
  1   2   3   4   5
Database: Composizione degli studenti. Analisi dei dati motivazionali e di quelli relativi al background conoscitivo.

 

Comments are closed.