inspiegabile magia

                            by Lorenzo & Martina    IVB SP
      ... le parole sono la più potente droga usata dall’uomo ...
                Rudyard Kipling

IL VERBO

EDUCARE AL SILENZIO

Alessandro D'Avenia: Insegnare il valore delle parole è praticamente impossibile se partiamo dalle parole perché bisogna partire da ciò che genera la parola: il silenzio. 
Può sembrare paradossale ma se noi, oggi, abbiamo parole che non hanno più presa sulla realtà è perché usiamo parole simulacro, parole che non dicono nulla sulla vita. 
La vita è lì, nascosta nella meraviglia e la meraviglia ci obbliga al silenzio perché se io assisto a qualcosa di straordinario devo stare zitto e cominciare a scavare e quindi a cercare la parola.
Bellezza, avventura, venuta di qualcosa o qualcuno (Dio) sono le parole che Alessandro D’avenia insegnerebbe per primo e noi ne siamo completamente d’accordo. La bellezza va colta in qualunque cosa; l’avventura è il rischio di provare ad avventurarci in ciò che ci piace fare; l'arrivo di qualcuno o qualcosa è l'attesa di ciò che ci fa del bene e che ci stravolge. Questi per noi sono dei principi sui quali basare la nostra vita.
Pierdavide Carone, Dear Jack – Caramelle
Le parole della canzone e come queste vengono usate ci ha colpito molto. Sono parole cattive che vengono utilizzate come “arma” come spesso accade oggi. Purtroppo a causa di parole forti e sbagliate ricevute da “amici” più o meno social, molte persone sono portate alla depressione o addirittura al suicidio. In molti casi di bullismo sono le parole che svolgono un ruolo fondamentale così come nel body shaming dove esse vengono dette per deridere il corpo di una persona.
Sono molti i giovani che reagiscono allo stesso modo di come è raccontato in questa canzone, cioè con il silenzio. Invece dire ciò ci succede senza subire, avere il coraggio di affrontare e anche di denunciare, a volte, può essere l'unica via di uscita, proprio perché Le parole sono l’arma più potente che possiede l'essere umano.