DIZIONARIO FILOSOFICO





ANIMISMO    Ogni cosa possiede un'anima.
            Stoicismo
àPEIRON     Senza limite. Al di fuori del tempo. 
APOCATASTASI  Ristabilimento di ogni cosa secondo
              un ordine ciclico o voluto da Dio.       
              Stoicismo 
ARCHé    Principio. Origine di tutte le cose. Fondamento.      
         Sostrato, che sta alla base di tutto e che rende 
         possibile la conoscenza scientifica.
         I primi filosofi
àSKESIS     Esercizio quotidiano che il filosofo doveva 
            mettere in atto per raggiungere consapevolezza
            e felicità.
            L'età ellenistica
ATARASSIA   Assenza di agitazione, imperturbabilità 
            dell'anima. Le passioni vanno asportate  
            chirurgicamente dalla psiche.
            Stoicismo
CRITICISMO  Dal greco krino = giudico. Si indica la 
            filosofia kantiana in quanto indagine critica 
            che la ragione compie su se stessa per 
            individuare i propri limiti e le proprie 
            possibilità.
            Kant
CREAZIONE   Atto che conferisce realtà a un ente prima          
            inesistente. 
             Agostino
EDONISMO   perseguimento del piacere. Calcolo razionale per
           ricercare il piacere stabile (catastematico).
           Epicureismo
EMANAZIONE  processo di irradiazione di tipo logico e non 
            cronologico per cui dall'Uno discendono i molti. 
            Da Dio, che rimane immutabile, derivano i gradi 
            della realtà con progressiva perdita di perfezione  
            dovuta alla lontananza da Dio.
            Plotino
EPOCHé    Sospensione, scelta di rinunciare alla formulazione
          di giudizi.
          Scetticismo
FENOMENO      Dal greco phainòmenon = ciò che appare al 
           soggetto. L'oggetto percepito attraverso lo 
           spazio e il tempo e la conoscenza sensibile.
           Kant
HáIRESIS    Scelta di vita incarnata e trasmessa dal maestro
            che gestisce la scuola filosofica.
            L'età ellenistica
ILLUMINAZIONE Fenomeno conoscitivo dell'intuizione.
              Agostino 
ILOZOISMO    La natura è vivente. Tutto è animato.
             I primi filosofi
IPOSTASI     Ogni singolo stadio del processo emanativo.
             Plotino
KOINE'      Lingua comune, accettata da tutta una comunità
            nazionale e su un territorio piuttosto esteso, 
            con caratteri uniformi (in contrapposizi one ai 
            dialetti locali e alle parlate regionali).
            L'età ellenistica
LIBERO ARBITRIO  L'uomo sceglie ed è responsabile delle 
                 proprie scelte. Con la teoria del peccato
                 originale si mette in discussione questo               
                 principio. 
                 Agostino 
MONISMO    Tutte le cose sono la manifestazione di un'unica
           realtà.
           I primi filosofi
MOS MAIORUM    Il costume dei padri. Le consuetudini e le
               tradizioni che la società romana ha sviluppato
               nei suoi primi secoli di vita.
               L'età ellenistica
ORGANICISMO    Ogni cosa è un essere vivente. 
               Stoicismo
PALINGENESI    Rinnovamento, rinascita, rigenerazione.
               Stoicismo
PANTEISMO      Coincidenza di divinità e natura.
               Stoicismo I primi filosofi                
PHYSIS         Natura che genere e a cui ritornano tutte le 
               cose.
               I primi filosofi
PNEUMA         Vento, soffio vitale e spirituale, quinta 
               essenza, materia sottilissima.
               Stoicismo I primi filosofi
PSICAGOGIA      Metodo teso all'elevazione dell'anima.
                Stoicismo
SCHéPSIS     Ricerca, necessità di porsi domande sulla verità 
             del mondo e dell'uomo. Ma anche dubbio,           
             consapevolezza dell'impossibilità di arrivare 
             ad una conoscenza definitiva.
             Scetticismo
TRASCENDENTALE   Ciò che è a priori, e quindi precede  
                 l'esperienza, ma deve essere applicato 
                 ad essa per poter assolvere la propria 
                 funzione conoscitiva. 
                 Kant